Ortodonzia Prechirurgica

Ortodonzia Prechirurgica

Quando una malocclusione supera i confini dentali per entrare in quelli scheletrici siamo nel campo dell’ortodonzia prechirurgica. Il trattamento ortodontico prechirurgico è una terapia di supporto alla chirurgia maxillo facciale e ha come obiettivo la modifica della relazione occlusale finalizzata a contestualizzare l’occlusione ideale ottenuta in un viso armonico e bilanciato, con articolazioni stabili e con vie aeree aperte nel rispetto delle aspettative estetiche del paziente a fine crescita.

La chirurgia maxillo-facciale è una specialità medico-chirurgica che si occupa di tutti gli interventi mirati alla cura di vari tipi di patologia (traumatismo, malformazione, neoplasia, infezione, degenerazione, ecc) e di problemi estetico-funzionali dei denti, della bocca e della faccia. E’ una chirurgia ad alto impatto estetico che cura le deformità dentofacciali, ossia le deviazioni dalla norma dei rapporti dentali e delle proporzioni facciali di entità tale da rappresentare un handicap morfologico, funzionale, soggettivo.

Questi casi per i quali l’handicap è di forte impatto emotivo e per questo vogliono beneficiare immediatamente del risultato estetico e funzionale del trattamento c’è una NEWS molto importante:  la SURGERY FIRST .  Utilizzando questa metodica i pazienti non hanno bisogno di un trattamento ortodontico preoperatorio ma affrontano come primo approccio terapeutico  l’intervento maxillo facciale e godono da subito dei benefici. 

I candidati all’ortodonzia prechirurgica sono adulti (o giovani in cui la crescita è terminata) che presentano un problema scheletrico o dentoalveolare troppo severo da poter essere corretto con la sola ortodonzia per i limiti allo spostamento che i denti possono subire. Con frequenza giungono alla nostra osservazione bambini con gravi maloccusioni dento-facciali che superano le possibilità offerte dall’ortodonzia ortopedica funzionale.

I mezzi diagnostici che utilizziamo (simulazione di trattamento, valutazioni longitudinali sulla crescita) ci permettono di operare delle diagnosi precise per escludere l’efficacia di un trattamento ortopedico/funzionale ed in tal caso è nostro dovere informare i pazienti che l’unica possibilità di trattamento è quella ortodontico-chirurgica in età adulta. Questo non significa che il bambino dovrà aspettare che il processo di crescita si completi per poter correggere la sua deformità dento-facciale.

Durante la sua crescita verranno messe in atto unicamente trattamenti parziali che permettono di evitare l’instaurarsi di compensi naturali (che rendono più lungo ed invasivo il trattamento ortodontico prechirurgico) e che aiutino il piccolo paziente soprattutto nelle fasi dell’adolescenza quando l’effetto della sua malocclusione si manifesta prepotentemente sulla sua vita di relazione.

L’approccio moderno a trattamenti cosi complessi come quelli ortodontico-chirurgici richiedono una strettissima collaborazione tra chirurghi maxillo facciale e ortodontisti soprattutto nella pianificazione delle terapie al fine di stabilire in maniera ben definita gli step terapeutici connessi al singolo caso clinico. Noi abbiamo trovato un linguaggio clinico consolidato che permette un dialogo tra le due specialità grazie alla partecipazione ad un magnifico gruppo di studio bolognese.

prechirurgica

Dove siamo

Lavoriamo in consulenza per molti colleghi odontoiatri ed in collaborazione con medici esperti di altre branche. Sappiamo di essere anche noi per questi colleghi un punto di riferimento della cultura ortodontica.

Richiedi informazioni

Seguici su Facebook