Ortodonzia dei pazienti disfunzionali

Ortodonzia dei pazienti disfunzionali

Molti pazienti adulti giungono alla nostra osservazione con la richiesta di allineamento dentale dopo un accurato esame da parte dei nostri colleghi odontoiatri ma la maggior parte di queste persone ha subito un episodio algico-disfunzionale nel corso della loro vita e non lo sanno. Le donne tra i 15 e i 40 anni predominano fra questi con un rapporto maggiore di tre a uno.

La maggior parte di questi pazienti presenta un loro naturale equilibrio fisiologico ma possono periodicamente slittare verso la disfunzione articolare per varie cause (stress in tutte le sue possibili forme) per poi ritornare nel loro stato di benessere attraverso un meccanismo omeostatico.

Nel periodo di tolleranza fisiologica, in cui segni e sintomi di disfunzione sono assenti o appena accennati, il paziente prosegue la sua vita ma ciclicamente i disturbi craniocervicomandibolari possono emergere sotto forma di dolore ai muscoli masticatori e/o all' articolazione temporomandibolare o irradiato alla faccia, collo o spalle, limitazioni dei movimenti della mandibola, rumori articolari tipo click o scroscio aprendo e chiudendo la bocca, 
cefalee, dolori alle orecchie, vertigini e problemi di udito.

Generalmente aiutiamo questi pazienti sintomatici dapprima con una terapia ortopedica effettuata con apparecchi removibili (bite di diverso tipo e concezione) e poi con un trattamento ortodontico di stabilizzazione che si pone l’obiettivo di ottenere una nuova posizione terapeutica mandibolare più confortevole e meno rischiosa per il perpetuarsi della sintomatologia dolorosa.

Casi clinici

Dove siamo

Lavoriamo in consulenza per molti colleghi odontoiatri ed in collaborazione con medici esperti di altre branche. Sappiamo di essere anche noi per questi colleghi un punto di riferimento della cultura ortodontica.

Richiedi informazioni

Seguici su Facebook